Ricette: crema di Hydnum albidum

2014-01-25 09:10:19

La ricetta che presentiamo oggi è una vera leccornia. Il difficile sta solo nel trovare i funghi perché l’Hydnum albidum non è un fungo che si trova dappertutto ma può facilmente essere sostituito dall’Hidnum repandum e perfino da altri funghi come i Cantharellus cibarius etc.
L’albidum lo potete trovare sotto i pini nei mesi di Gennaio e Febbraio. Il fungo è davvero molto fragile e bisogna stare attenti a raccoglierlo con attenzione, altrimenti si rompe in mille pezzi. Una volta cotto però, acquista consistenza ed elasticità. Il suo profumo vi inebrierà. Ma veniamo alla ricetta:

Ingredienti:

Funghi Hydnum albidum ( quantità in base alle persone)
olio q.b.
1 spicchio di aglio
sale e pepe
un pizzico di prezzemolo tritato
formaggi a pasta filante a piacere ( si possono anche omettere)
crostini di pane

Preparazione:

Mettete a bollire in una pentola dell’acqua e raggiunto il bollore aggiungete il sale (10 grammi per litro).
Versateci dentro i funghi e fateli sobbollire 4 o 5 minuti dalla ripresa del bollore. Scolateli bene.

Mettete in una padella lo spicchio d’aglio e fatelo rosolare in sufficiente olio. Aggiungete i funghi e fateli trifolare per circa 7 minuti. Verso la fine aggiungete il prezzemolo e, se vi piace, il formaggio. Inserite il tutto in un frullatore e fate in modo che i funghi diventino una crema, aggiungendo eventualmente dell’olio.

Mettete la crema ancora calda in una ciotola per bagnacauda (la vedete in fotografia), possibilmente di terracotta  e tenetela al caldo con la candeletta. Servitela con i crostini di pane a piacere. Buon appetito!

Tags:

One Response to “Ricette: crema di Hydnum albidum”

  1. Giovanni | 16 marzo 2014 at 12:23 #

    Li ho trovati oggi a palizzi…proverò la ricetta e vi farò sapere :)

Lascia un Commento