Finite le feste si torna a parlar di funghi…

2014-01-08 20:30:51

Lepista nuda

Le feste, io dico sempre per fortuna, sono finite. Niente obblighi di stare in casa, niente tempo perso a guardare i parenti che giocano a tombola; finalmente, di nuovo liberi!
E allora si torna in montagna a cercar funghi. Ma cosa trovare sui nostri monti in gennaio?
In montagna sono ottimi da raccogliere in questo periodo i Tricholoma portentosum, ancora presenti in alcune zone. A quelli che la conoscono, consiglio di raccogliere la Lepista nuda, davvero ottima da conservare sott’olio. Gli altri sono invitati ad imparare a riconoscere questo fungo  che vi darà molte soddisfazioni in cucina. Inoltre ci sono sempre i soliti Suillus e le varie specie mangerecce di Lactarius (deliciosus, sanguifluus, salmonicolor etc).
Sulla fascia ionica si può trovare un fungo eccellente come la Clitocybe geotropa ad altezze decisamente più basse e collinari e poi i sempre più ricercati Pleurotus eryngii.
Sempre in collina sta per nascere un altro fungo, presente però solo in alcune zone ristrette, l’Hidnum albidum e poi, sotto Pino d’Aleppo i profumatissimi Suillus mediterranensis.
Insomma sono tanti i funghi che possono essere trovati nel mese di Gennaio e noi, sicuramente non li abbiamo nominati tutti. Basti pensare ai Leccini che si rinvengono in abbondanza in questo periodo, oppure al “gelone” il Pleurotus ostreatus e tutti gli altri che molti di noi conoscono. Allora non mi resta altro che augurarvi  di trovarne in abbondanza per poterli condividere con gli amici.

Tags:

No comments yet.

Lascia un Commento