Fungo della settimana: Bolbitius tener

2013-09-10 09:59:23

Capita sempre più spesso che uno possa ritrovarsi con funghi nei vasi da balcone. Questo che presentiamo oggi è un fungo cresciuto sul terrazzo di casa insieme a piante di pomodori. Il terriccio era stato comprato in negozio e, per le sue qualità, non ha fatto crescere i pomodori ma questo splendido tenero fungo che in micologia ha vari nomi. In America lo chiamano Conocybe apala ma ci sono anche altri sinonimi usati in tutto il mondo. Ve ne elenco solo alcuni: Bolbitius tener, Conocybe apala, Conocybe lactea, Conocybe albipes, Bolbitius albipes, Bolbitius lacteus. Da qui si capisce che la Micologia è una scienza in continua evoluzione e l’unica speranza di poter definitivamente unificare le specie si basa oggi sugli studi di biologia molecolare.

Classificazione scientifica:

Divisione: Basidiomiceti
Classe: Agaricomiceti
Ordine: Agaricales
Famiglia: Bolbitiaceae
Genere: Bolbitius
Specie: Bolbitius tener

Descrizione:

Un Bolbitius facilmente riconoscibile per il colore bianco appena paglierino dell’intero carpoforo, la forma del cappello campanulata e la sporata color ruggine. Il cappello campanulato, striato sul margine. Le lamelle, che negli esemplari giovani sono bianche, con la maturazione delle spore si colorano e diventano color ruggine negli esemplari maturi.
Il gambo nella parte alta è striato e ricoperto di pruina. La parte bassa del gambo riporta sempre parte del micelio del terreno.
Al microscopio le spore (11,9-13,8 × 7,7-9,3 µm) si presentano ellissoidali, a parete spessa, con poro germinativo

Tags:

One Response to “Fungo della settimana: Bolbitius tener”

  1. Ovolo B. | 11 settembre 2013 at 16:39 #

    Ne ho trovati diversi esemplari, un paio di anni fa, su prato appena coltivato.

Lascia un Commento