Tag Archive: Micotossicologia

apr
27
2013

Micotossicologia: nuove forme di micetismo

Podostroma cornu–damae Recentemente è stata segnalata in Cina una nuova sindrome correlata al consumo di Podostroma cornu–damae. A tutt’oggi sono stati osservati 13 casi di intossicazione, con 2 decessi, causati dal suddetto fungo. I sintomi iniziali dell’intossicazione comprendevano diarrea, vomito e disidratazione, dopo 3 giorni dall’assunzione del fungo si sono aggiunti anuria, ipotensione, disturbi della …

Continua la lettura »

apr
22
2013

Micotossicologia: sindrome neurotossica tardiva

Hapalopilus rutilans (foto J.Maly) E’ una sindrome molto rara (ad oggi sono stati segnalati solo 3 casi di intossicazione), descritta in Germania alla fine degli anni ’90 ed è causata dal fungo Hapalopilus rutilans (Saviuc P, Flesh F. Acute higer fungi mushroom poisonin and his treatment. Presse Mediale 2003; 32:1427-35). Il quadro clinico compare tardivamente, …

Continua la lettura »

apr
16
2013

Micotossicologia: sindrome encefalopatica

Pleurocybella porrigens E’ stata segnalata di recente in Giappone per il consumo di Pleurocybella porrigens in soggetti che soffrono di insufficienza renale cronica, ipotizzando che le tossine agiscano all’interno di un quadro di nefropatia pregressa ed i cui sintomi sintomi si manifestano dopo 6 ore o più dall’ingestione. La sindrome è caratterizzata, dopo una latenza …

Continua la lettura »

apr
04
2013

Micotossicologia: sindrome di Szechwan

Questa sindrome tossica, caratterizzata da emorragie e porpore emorragiche, si è sviluppata negli Stati Uniti tra il 1970 e il 1980 in seguito al consumo ripetuto di alcuni piatti tipici della cucina cinese. Ingestioni spropositate di una di queste pietanze, il mio po tofu, a base di fagioli, latte cagliato e Auricularia polytricha (= Hirneola …

Continua la lettura »

apr
02
2013

Micotossicologia: sindrome rabdomiolitica

Tricholoma equestre   Si tratta di una sindrome di recentissima acquisizione studiata in Francia per una serie di avvelenamenti avvenuti dal 1992 al 2000. Tutto ebbe inizio il 13 settembre 2001 con una pubblicazione sulla prestigiosa rivista scientifica “The New England Journal of Medicine” per mano di un gruppo di ricercatori dell’Università di Bordeaux (Francia). …

Continua la lettura »

mar
24
2013

Tossicologia: sindrome acromelalgica (eritromelalgica)

Clitocybe amoenolens Nonostante sia stata descritta nel 1918 da Ichimura (Ichimura T. A new poisonus mushroom. Bot Gaz Tokyo 1918; 63: 109-11), questa sindrome è passata inosservata fino ad oggi per il fatto che l’unica specie ritenuta responsabile, Clitovcybe acromelalga (volgarmente chiamato fungo delle ustioni o fungo tossico del bambù), è rinvenibile solo in Estremo …

Continua la lettura »

mar
15
2013

Micotossicologia: sindrome giromitrica

Responsabile di questa sindrome citolitica, molto simile a quella falloidea, è la giromitrina, così chiamata perché presente in grandi quantità in alcune specie del Genere Gyromitra. Giromitrina I funghi responsabili sono tutti rientranti nella Divisione Ascomycota (Ascomiceti) e precisamente: Gyromitra esculenta, Gyromitra gigas, Gyromitra infula e probabilmente anche le altre specie del Genere. Contengono gyromitrina anche …

Continua la lettura »

mar
05
2013

Micotossicologia: sindrome norleucinica (proxima, smithiana)

La sindrome proxima è stata descritta per la prima volta nel 1994, nella Regione di Montpellier (Sud della Francia), in cinque pazienti che presentarono un’insufficienza renale acuta dopo ingestione di Amanita proxima, (Leray H., Canaud B., Andary C. et al. Amanita proxima poisoning: A new cause of acute renal insufficiency. Néphrologic 1998; 19: 21-4). Tutti …

Continua la lettura »

feb
28
2013

Micotossicologia: sindrome orellanica

La pericolosità di questa sindrome è stata scoperta a seguito di ripetuti avvelenamenti di massa avvenuti inizialmente in Polonia negli anni 1952, 1955 e 1957, dove il Cortinarius orellanus veniva venduto sui mercati di Varsavia, per un totale di quasi 200 intossicati e più di 30 decessi. Si deve al micologo polacco Staninslaw Gryzmala l’aver …

Continua la lettura »

gen
31
2013

Micotossicologia: Sindrome phalloidea

Questa sindrome ha rappresentato nell’arco degli anni l’avvelenamento da funghi con più frequente esito mortale. Attualmente il tasso di mortalità è sceso significativamente attestandosi, quando i casi sono stati trattati appropriatamente ed in tempo utile, al 10% del totale. Le tossine responsabili, ampiamente note e studiate, sono generalmente divise in tre gruppi: amatossine, fallotossine, virotossine. …

Continua la lettura »

gen
25
2013

Micotossicologia: le sindromi a lunga latenza

Amanita phalloides Le manifestazioni cliniche, associate all’ingestione di funghi velenosi o non commestibili, sono varie e in rapporto con la specie fungina implicata. Lo schema del periodo di latenza dei sintomi, in caso di ingestione di funghi non controllati, può aiutare ad inquadrare il problema, si presume che una latenza da 30 minuti a 6 …

Continua la lettura »

gen
02
2013

Micotossicologia: Sindrome gastroenterica (livida, pardinica, resinoide, catartica)

Tricholoma pardinum Viene definita anche sindrome livida in quanto provocata dall’ingestione di Entoloma lividum, o pardinica poiché conseguente al consumo di Tricholoma pardinum, oppure resinoide per via delle sostanze acroresinose (ad azione irritante sulla mucosa gastroenterica) contenute in alcune specie fungine ed infine catartica perché promuove l’evacuazione delle feci in maniera piuttosto drastica. E’ la …

Continua la lettura »

dic
19
2012

Micotossicologia: Sindrome paxillica (immunoemolitica)

Paxillus involutus Non è da considerarsi un vero e proprio micetismo, ma una grave “allergia alimentare” dovuta ad un antigene proteico, denominato Involutina, presente nei funghi Paxillus involutus e Paxillus filamentosus (= P. rubicundulus). In realtà sono stati segnalati anche alcuni casi con il consumo ripetuto di altre specie fungine quali il Suillus luteus ed …

Continua la lettura »

dic
08
2012

Micotossicologia: Sindrome coprinica (Disulfiram simile)

Coprinus atramentarius La tossina, responsabile di questa sindrome, è la Coprina (composto aminoacidico derivato dal Ciclopropanone) o N-(1-idrossiciclopropil)-L-glutamina: Questa tossina, pur presentando una struttura chimicamente diversa dal Disulfiram, determina gli stessi effetti di quei farmaci che venivano usati in passato per il loro effetto “Antabuse” cioè per dissuadere gli alcolisti cronici all’uso dell’alcool.

dic
04
2012

Micotossicologia: Sindrome psilocibinica (dislettica)

Psilocybe cyanescens La sindrome psilocibinica detta anche “micetismo cerebrale”, è causata prevalentemente da funghi appartenenti al Genere Psilocybe, consumati crudi oppure essiccati. Gli effetti di tali funghi erano già noti agli antichi popoli del continente americano. Gli Aztechi, per esempio, chiamavano tali funghi “teonanácatl” (“carne degli Dei”) e li consumavano soprattutto durante le cerimonie religiose …

Continua la lettura »

Post precedenti «