«

»

giu
13
2015

I primi “porcini”

2015-06-13 17:46:16

Le piogge dei giorni scorsi e le belle giornate di sole che sono seguite ci hanno spinto ad andare in montagna alla ricerca dei primi porcini. In ogni caso, anche se la ricerca dei funghi non fosse andata a buon fine, avremmo passato una mezza giornata al fresco, lontani dalle temperature elevate di questi giorni in città. Dopo alcune ore passate senza trovare nulla eccetto qualche piccolissimo esemplare da lasciare sul posto per farlo crescere, finalmente, nascosti sotto un abbondante letto di foglie abbiamo rinvenuto i primi esemplari. La raccolta, alla fine, è stata di qualità, anche se la quantità ha lasciato a desiderare. Gli esemplari bellissimi di Boletus aestivalis che vedete in foto li ha trovati il nostro Gianni Battaglia, esperto nel distinguere il minimo rigonfiamento tra le foglie. È tempo quindi di preparare i cesti ricordandosi sempre di rispettare il bosco e la montagna. Buona ricerca!

1 commento

  1. Andrea Spadaro says:

    Buonasera! Perdonate il disturbo. Io abito a Reggio, ultimamente la mia malattia, la sclerosi multipla, si è aggravata togliendomi il piacere di andare a fare escursioni alla ricerca di funghi, cosa che fino a quando riuscivo, un paio d’anni fa, adoravo fare con mio padre, anche lui appassionatissimo di escursioni e di buone scorpacciate di funghi! Come vi dicevo, non sono più in grado di camminare molto a lungo MA sono sempre ghiottissimo dei gustosissimi funghi. Appunto, sempre assieme a mio padre, ci domandavamo DOVE si potessero mangiare di ottimi, in quale ristorante, in Aspromonte o anche dalle parti di Mammola…o ovunque valga la pena di andare. Vorremmo andare questa domenica………posso disturbarvi così tanto dal chiedervi dove potremmo andare????? Vi ringrazio tantissimo e vi chiedo ancora scusa per il disturbo.

    Andrea Spadaro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!