«

»

dic
07
2011

La gioia di andar per funghi

2011-12-07 06:44:38

Mi son sempre chiesto cosa spinge gli appassionati di funghi e di montagna ad alzarsi presto al mattino e iniziare a percorrere le vie più selvagge, le salite più impervie, le discese più pericolose per trovare frutti che potrebbero essere acquistati più facilmente nei negozi o presso i mercatini di frutta e verdura. Ho chiesto anche agli amici, con i quali spesso condivido percorsi e declivi, che mi aiutassero a capire il perché. E tutti mi hanno risposto quasi nello stesso modo: una magia irresistibile!
È quel magnetismo particolare che ti butta le gambe fuori dal letto alle quattro del mattino, ti fa inserire i piedi negli scarponi da montagna e letteralmente ti risucchia nel bosco. Alla fine, forse, non è proprio la raccolta dei funghi ad attirarti, quanto la loro ricerca e la soddisfazione che si prova ogni volta che ne scorgiamo uno. Ma l’andar per funghi non è solo cercar funghi!
Sono pochi quelli che vanno da soli in montagna, in genere si va con gli amici. E la montagna riconosce gli amici e rinsalda l’amicizia che si rinnova con la giusta competizione nella ricerca, con i racconti degli amici, di cui solo la montagna conosce i segreti e infine coi momenti di pausa che ci permettono di gustare gli splendidi panorami che l’Aspromonte ci offre, mentre mangiamo un panino o beviamo un bicchiere, restando sempre in attesa di altre magie e di altre scoperte.

Lascia un Commento